Tornado IDS
IDS sta per “Interdiction and Strike” e questa denominazione abbraccia un po' tutti i Tornado da attacco e da ricognizione. E' la prima e principale versione di serie.
In Inghilterra questa versione è chiamata Tornado GR , ed è suddivisa in varie sottoversioni: la GR.1 individua la variante da attacco, la GR.1A è la variante con equipaggiamento da ricognizione (viene sacrificato uno dei due cannoni Mauser), la GR.1B è la variante ottimizzata all'impiego del missile antinave Sea Eagle. La GR.4 è l'attuale standard al quale sono stati aggiornati 142 velivoli GR.1 e GR.1B mentre la GR.4A è lo standard al quale sono stati portati 25 GR.1A.
I Tornado MLU tedeschi e italiani sono aggiornati a uno standard paragonabile al GR.4 inglese, con avionica aggiornata e motori potenziati.

Tornado ECR
Questa denominazione si riferisce ai 35 esemplari tedeschi costruiti in versione ottimizzata per la ricognizione elettronica e la soppressione delle difese aeree (SEAD), nonché a una quindicina di esemplari italiani ottenuti per conversione di velivoli IDS e ottimizzati per lo stesso ruolo. Per distinguere gli esemplari italiani, è utilizzata la sigla IT-ECR.

Tornado ADV
E' la versione da intercettazione sviluppata per le esigenze della RAF. Questa versione si riconosce facilmente per la diversa conformazione del radome (decisamente più affinato), ed è caratterizzata dalla capacità di utilizzare i missili aria-aria Skyflash, comparabili agli Sparrow.

Tornado TT
E' la sigla con la quale si identificano gli esemplari dotati di doppi comandi, utilizzati per la conversione operativa, che conservano piene capacità di combattimento.


^Top