F-16 Fighting Falcon trittico

Riferito a
F-16C Falcon, Block 50, standard CCIP

Costruttore
Lockheed Martin LMTAS (progetto General Dynamics)

Funzione primaria
Caccia multiruolo

Equipaggio
Uno

Dimensioni
Lunghezza : 15,03 m (sonda compresa)

Apertura alare : 9,45 m (alle wing-tips)

Altezza : 5,09 m

Superficie alare : 27,88 mq

Pesi
A vuoto : 8.627 kg

Massimo al decollo : 19.187 kg

Propulsione
Un turbofan General Electric F110-GE-129 da 7.780 kg/s di spinta massima a secco, e 13.140 kg/s di spinta massima con postbruciatore.

Carburante interno : 3.200 Kg

Rifornimento in volo : si, ricettacolo per asta rigida.

Prestazioni
Velocità max : Mach 2,05 a oltre 11.000 m; Mach 1,2 a livello del mare.

Quota operativa massima : oltre 18.000 m

Velocità di salita iniziale : oltre 253 m/s

G limit : +9 / -3,5 G

Rateo di virata massima sostenuto (STR) : 18 gradi/s

Rateo di virata massima istantaneo (ITR) : 26 gradi/s

Autonomia max : oltre 4.000 km con serbatoi esterni ad alta capacità.

Raggio d'azione in missione Aria-Aria : circa 1.300 km con serbatoi esterni e 5 minuti di combattimento.

Raggio d'azione in missione d'attacco HI-LO-HI : 1.370 km con serbatoi esterni.

Avionica

  • Radar multifunzione AN/APG-68(V9) ad antenna piana
  • Sistema di navigazione laser inerziale / GPS H-423
  • Suite di difesa elettronica ALR-56M
  • Sistema ASQ-213 (HTS) per la gestione dei missili HARM
  • Data Link 16
  • Casco JHMCS
  • Cockpit compatibile con NVG
  • Dispenser di chaff e flares ALE-47

Armamento
Un cannone Vulcan M61A1 a sei canne rotanti da 20mm con 511 colpi.

2 slitte alle estremità alari, per missili Sidewinder o AMRAAM;
1 punto d'aggancio centrale di fusoliera, bagnato, da oltre 1.000 kg;
2 punti di aggancio subalari interni, bagnati, ciascuno da oltre 2.000 kg;
2 punti di aggancio subalari mediani, ciascuno da oltre 1.500 kg;
2 punti di aggancio subalari esterni, ciascuno da 318 kg.

Carico bellico massimo: circa 6.900 kg.

Il Falcon può trasportare infinite combinazioni di armamenti, ma le sue effettive capacità di carico hanno delle limitazioni. Infatti il punto di aggancio centrale di fusoliera è solitamente lasciato libero oppure utilizzato per trasportare un pod ECM oppure un serbatoio ausiliario, i due punti di attacco subalari interni sono pure quasi sempre utilizzati per serbatoi ausiliari, mentre le wingtips e i punti d'attacco subalari esterni possono in pratica ospitare solo missili aria-aria.
In concreto, quindi, il Falcon dispone solo di due punti d'attacco, quelli subalari mediani, per il trasporto di armamento aria-terra (a meno che non si voglia rinunciare ai serbatoi ausiliari, riducendo però sensibilmente il raggio d'azione). 

A questi due punti di attacco possono essere montate un totale di 2 bombe da 1.000 kg (convenzionali, a guida laser, a guida GPS) oppure 6 missili Maverick, oppure 2 missili HARM, oppure fino a 6 missili Maverick, oppure 4 bombe cluster, ecc...
Ai fianchi della presa d'aria ci sono due punti di aggancio per  sensori.
In missione SEAD uno dei due punti viene utilizzato per montare il pod sensore HTS che consente di sfruttare al meglio le capacità dei missili HARM.
Nell'USAF, solo gli F-16 del Block 40/42 possono utilizzare questi punti d'aggancio per trasportare i pod – sensore del sistema di navigazione / attacco LANTIRN, per cui i velivoli USAF del Block 50/52 non hanno una capacità autonoma di guidare bombe a guida laser.

Alle wingtips sono quasi sempre agganciati due missili Sidewinder o AMRAAM per l'autodifesa.
 
In missione aria-aria il Falcon può portare fino a 6 missili Sidewinder e/o AMRAAM e 2-3 serbatoi esterni.
Una configurazione “leggera”, spesso utilizzata per la difesa aerea in tempo di pace, prevede un singolo Sidewinder e un singolo AMRAAM alle wingtips, e due serbatoi ausiliari esterni.


^Top